Le persone in assistenza potrebbero aumentare del 21% nei prossimi anni

Le persone in assistenza potrebbero aumentare del 21% nei prossimi anni

Gennaio 07, 2021 - 15:02
Posted in:

Secondo la Conferenza svizzera delle istituzioni dell’azione sociale è da attendersi nei prossimi anni un aumento delle persone a beneficio dell’aiuto sociale.

Il numero di persone che beneficiano dell’assistenza sociale nei prossimi due anni potrebbe crescere del 21% rispetto al 2019 a causa della pandemia di covid e delle misure di restrizione alle attività economiche.

A fornire questi dati è la Conferenza svizzera delle istituzioni dell’azione sociale (COSAS). Il costo aumenterebbe di 821 milioni di franchi. Difficili fare invece previsioni più sul lungo termine, ma la Conferenza non esclude che le conseguenze potrebbero protrarsi a lungo.

Per i prossimi due anni, stima la Conferenza, saranno 57'800 le ulteriori persone che avranno bisogno dell’aiuto sociale (nel 2019 erano 271'400), portando la quota degli assistiti dal 3,2 al 3,8%. Cifre queste che si basano su uno scenario mediano. Nel caso migliore la quota degli assistenti passerebbe al 3,5%, mentre in quello peggiore al 4%.

La COSAS identifica dei soggetti particolarmente a rischio nei disoccupati di lunga durata e si attende un aumento del numero di persone espulse dal mercato del lavoro. Persone per cui sarà difficile ritrovare un’occupazione.

Secondo la COSAS dovrebbero dunque essere disposti aiuti mirati, in particolare verso gli indipendenti con basso reddito, anche attraverso corsi di riqualificazione. È anche necessario prolungare gli aiuti all’economia fino al termine della pandemia per evitare un sovraccarico dell'aiuto sociale.