L'Iraq si infiamma di nuovo

L'Iraq si infiamma di nuovo

Ottobre 05, 2019 - 13:10
Posted in:

Le violente proteste in Iraq nell'ultima settimana avrebbero causato già 72 morti. 

L'Iraq ritorna nel caos a seguito delle proteste che hanno infiammato il Paese. Nei violenti scontri fra manifestanti e polizia iniziati martedì sono almeno 72 le persone rimaste uccise.

Le proteste sono iniziate martedì a Baghdad e a Nassiriya, dove manifestanti sono scesi in piazza contro il premier Adel Abdel Mahd, in carica da un anno, protestando contro la disoccupazione e la corruzione. Il premier in un discorso alla televiosione è venuto incontro alle richieste dei manifestati, sostenendo però che non ha la "bacchetta magica". Ieri le proteste si sono però intensificate e almeno 30 persone avrebbero perso la vita. Secondo la reuters in Piazza Tahrir, a Baghdad alcune persone, fra cui due poliziotti, sarebbero rimaste vittime dei colpi sparati da cecchini.

L’Ayatollah Ali al-Sistani, la principale guida religiosa del paese, in un messaggio ha appoggiato le rivendicazioni dei manifestanti e ha accusato il governo di aver represso con la violenza le proteste.