Lugano caput mundi? A votare ci andremo davvero? La privacy ha un futuro?

Lugano caput mundi? A votare ci andremo davvero? La privacy ha un futuro?

Gennaio 17, 2021 - 22:49
Posted in:

I momenti più importanti della settimana di Ticinotoday, rivisti e commentati.

Elezioni Comunali: c’è solo Lugano?

Sembra proprio che le prossime elezioni Comunali stiano entrando nel vivo. Nella lista del PPD per il Municipio di Lugano parrebbe che potrebbe figurare anche l’ex senatore Filippo Lombardi. Si tratta di un nome autorevole che aveva cominciato a circolare già prima che le elezioni si scontrassero contro la pandemia di COVID-19. Nella rubrica Boomerang – Repeat and Recycle abbiamo ripubblicato un articolo di Ticinotoday dello scorso 30 dicembre 2019, proprio su una possibile candidatura di Lombardi per il Municipio di Lugano (leggi qui). Nella città sul Ceresio, però, anche a sinistra si vocifera che ci possano essere dei candidati importanti, oltre a quelli presenti sulla unitaria di PS, Verdi e PC. Anche il Forum Alternativo, infatti, potrebbe presentare una propria lista per il Municipio, nella quale si ipotizza che saranno presenti sia il Consigliere comunale uscente Demis Fumasoli, sia l’ex Segretario cantonale di Unia Ticino Enrico Borelli (leggi qui).

Se a Lugano si ipotizzano nomi forti, anche alla sinistra del PS, a Locarno, invece, l’area progressista ha perso per strada molti pezzi, rispetto alla squadra costituita per le elezioni Comunali annullate nel 2020. Sulla lista del PS per il Municipio sopracenerino, infatti, non ci saranno Bruno Cereghetti, Pier Mellini, Amel Soudani, Fabrizio Sirica e Luigi Romeo (leggi qui). Tre settimane fa, su questa rubrica, avevamo scritto del rischio, per il PS, di riuscire sì a conquistare un seggio per Palazzo Marcacci, ma di vederlo occupato dai propri alleati. Senza la candidatura di Romeo, questa ipotesi appare più lontana. Quel che è certo, però, è che la compagine di sinistra a Locarno si è ulteriormente indebolita.

Osservando i nomi di candidati e possibili candidati a Lugano e a Locarno, appare sempre più evidente il peso politico di Lugano, rispetto agli altri centri del Cantone. Più che la Città Ticino, a sud delle Alpi si sta sviluppando una Lugano e dintorni?

 

Elezioni Comunali: ci sarà il voto?

Le elezioni Comunali si sarebbero dovute svolgere lo scorso aprile, ma a causa della pandemia di COVID-19 era stato deciso di annullarle. La legislatura in corso è stata allungata di un anno e il prossimo appuntamento elettorale sarà il prossimo 18 aprile. Non possiamo sapere con precisione quale sarà l’evoluzione delle condizioni sanitarie dei prossimi tre mesi, ma è molto probabile che non potranno esserci significativi miglioramenti. È verosimile pensare che da qui al voto, quindi, saremo confrontati con l’utilizzo delle mascherine, con il distanziamento sociale, gli isolamenti, le quarantene e soprattutto con il divieto di assembramenti. Condurre una campagna elettorale ai tempi della COVID-19 non è certo semplice: i candidati non potranno organizzare eventi, non potranno fare aperitivi e non potranno incontrare la cittadinanza. Il dibattito pubblico, inoltre, rischierà di essere completamente fagocitato dalle problematiche legate alla pandemia. Si tratta di un problema che abbiamo affrontato nella rubrica Schegge (leggi qui) e di cui, forse, soltanto il movimento politico Più Donne si è accorto. Le deputate in Gran Consiglio Tamara Merlo e Maura Mossi Nembrini, infatti, hanno presentato un’interpellanza al Consiglio di Stato, nelle quali sottolineano il pericolo che non ci possa essere una libera formazione della volontà degli elettri e delle elettrici” (leggi qui).

 

Le condizioni d’uso salveranno la nostra privacy?

Facebook ha deciso di posticipare l’accettazione, da parte degli utenti, delle nuove condizioni d’uso di What’s App, di cui è proprietaria (leggi qui). A mettere sotto pressione Mark Zuckerberg sono state le critiche sulla privacy, giunte da alcune autorities. Questa ennesimo capitolo sull’utilizzo dei dati, sulla salvaguardia della privacy e sullo strapotere delle grandi aziende tecnologiche, ci permette di rispolverare una riflessione pubblicata il 31 marzo dello scorso anno (leggi qui). Si tratta di una puntata dello speciale La fattoria dei virus, della rubrica video Amarcord. Nello specifico, il testo affronta brevemente la questione dell’evoluzione del potere nel mondo digitale.

 

Buon inizio di settimana

TM