A Lugano il vento soffia sul Carnevale... chi porterà in Municipio?

A Lugano il vento soffia sul Carnevale... chi porterà in Municipio?

Febbraio 24, 2020 - 18:46
Posted in:

Si è svolta oggi, in una giornata soleggiata ma un po' ventosa, la tradizionale risottata di carnevale a Lugano. Molti i presenti, fra cui diversi candidati. 

La settimana in quel di Lugano si è aperta con la “risottata” in piazza, che come sempre ha visto accorrere molti luganesi per gustare il tradizionale risotto e luganighe del Crnevale "Ul Sbroja". La splendida giornata di oggi ha sicuramente aiutato la manifestazione (guardando agli anni scorsi non è raro che a carnevale cadesse anche qualche fiocco di neve), anche se il vento nel primo pomeriggio ha iniziato a soffiare sulla piazza, creando un po’ di scompiglio fra i tavoli.
 
A Lugano dopo la settimana di vacanza di Carnevale la campagna elettorale entrerà nella sua fase più intensa. Mentre i partiti preparano eventi, conferenze e “comizi” per promuovere la loro campagna, ovviamente molti dei candidati alle elezioni comunali hanno partecipato ai festeggiamenti carnevaleschi, non solo a Lugano. Nella Città sul Ceresio in questa tornata elettorale la campagna sembra essere molto “aperta” e un certo vento di cambiamento soffia anche sulla Città, non fosse altro perché alcuni municipali non si ripresentano (e la corsa dei successori è più che mai aperta), ma anche per le ambizioni di raddoppio che la sinistra vanta dopo l’exploit delle federali. 
 
Da casa Lega, che è uscita “ammaccata” dalle federali e dalle cantonali, e forse proprio per questo ha deciso di mettere in campo a Lugano una lista “di battaglia” (senza gli strascichi di polemiche viste in altre liste, vedi qui), oggi si son visti la candidata al Municipio e granconsigliera Sabrina Aldi, il municipale Michele Foletti e il sindaco Marco Borradori. Dalla lista per il Consiglio comunale c’erano fra gli altri i consiglieri comunali Lukas Bernasconi, Rodolfo Pulino, Andrea Censi, Marco Bortolin. Sempre dalla lista per il Municipio, ma quella di Ps e Verdi, c’erano l’uscente Cristina Zanini Barzaghi e il verde Nicola Schonenberger, che si contendono la prima posizione in lista (visto che Barzaghi, seppur uscente, non ha certo brillato alle ultime elezioni federali, mentre i verdi invece "cavalcano" l'onda verde). Sempre da sinistra si è visto anche il consigliere comunale Demis Fumasoli, ora “indipendente”, vista la scelta dei comunisti di escludere il popolare esponente politico luganese dalla lista per il Municipio congiunta con il Ps, la consigliera comunale Tessa Prati e la candidata Francesca Felix.
 
Dalla lista Plr per il Municipio c’erano la granconsigliera Giovanna Viscardi, il municipale Roberto Badaracco, il granconsigliere Fabio Schnellmann e Morena Ferrari Gamba, il consigliere comunale Paolo Toscanelli e il candidato al Municipio Andrea Schmid dalla lista per il Consiglio comuanle. Presenti anche diversi dei candidati Ppd al Municipio che puntano a succedere ad Angelo Jelmini (ammesso che il Ppd conservi il seggio in Municipio, cosa non scontata): Nadia Ghisolfi, Michel Tricarico, Lorenzo Beretta Piccoli, Lorenzo Pianezzi. Presente anche l’ormai ex presidente del Ppd di Lugano Angelo Petralli, ma anche l’ex consigliere di Stato Paolo Beltraminelli. 
 
Presenti pure altri volti noti, anche se non candidati: c’era il già granconsigliere Gerri Beretta-Piccoli (che per questa tornata elettorale fa da primo proponente alla lista dell’Mps a Lugano), Fra Martino Dotta, il direttore del Corriere del Ticino Fabio Pontiggia e il procuratore generale Andrea Pagani.