Lugano: presentate le modifiche al Pvp

Lugano: presentate le modifiche al Pvp

Settembre 19, 2019 - 17:09
Posted in:

Riceviamo e pubblichiamo. Lugano presenta le modifiche al Piano della viabilità del Polo luganese.

Domenica 29 settembre 2019 al via la fase di prova relativa a due modificheviarie del PVP

Il Municipio della Città di Lugano ha confermato l’avvio della fase di prova relativa a due modifiche viarie al PVP-Piano della viabilità del Polo luganese nel centro città. Domenica 29 settembre 2019 alle 6.00 saranno introdotte due nuove possibilità di svolta all’incrocio di Palazzo dei Congressi.

Domenica 29 settembre 2019 alle 6.00 avrà inizio nel centro di Lugano una fase di prova di tre mesi, da ottobre a fine dicembre, che comporterà due cambiamenti viari al PVP- Piano della viabilità del Polo luganese. È prevista, infatti, l’introduzione di due nuove possibilità di svolta con l’obiettivo di agevolare la percorrenza e i sensi di marcia in corrispondenza dell’incrocio di Palazzo dei Congressi (Piazza Castello) per favorire così l’accessibilità al centro, all’autosilo Balestra e al lungolago. La prima misura prevede la possibilità di svoltare a sinistra provenendo dal lungolago verso Corso Pestalozzi. La seconda misura introduce la svolta a sinistra per chi proviene da Viale Cattaneo in direzione del lungolago.

A partire da venerdì 20 settembre 2019 inizieranno i lavori preparatori relativi alla segnaletica in prova orizzontale e verticale di colore arancione, che entrerà poi in vigore la settimana successiva. La cartellonistica verticale sarà posizionata anche a cento metri dai semafori dell’incrocio di Palazzo dei Congressi, come pure sul lungolago e su Viale Cassarate, per informare in anticipo delle possibilità di svolta.

Per gli automobilisti che provengono dal lungolago saranno attive due corsie: una preselezione per la nuova svolta a sinistra verso Corso Pestalozzi e la corsia già esistente per svoltare a destra su Viale Cattaneo. Per questioni di spazio, su Viale Cattaneo, invece, una corsia mista consentirà di proseguire diritto verso Corso Pestalozzi oppure di usufruire della nuova svolta a sinistra verso il lungolago.

Per accompagnare l’introduzione delle nuove svolte e i relativi flussi di traffico, verranno adattati, se necessario, anche i cicli semaforici dei nodi viari che entrano in relazione con l’area toccata dall’intervento: l’incrocio fra Corso Pestalozzi e Via Pioda (pensilina) e l’incrocio fra Via Pioda, Via Balestra e Via Maderno.

L’intero periodo di prova di tre mesi, con il nuovo regime di percorsi e le nuove fasi semaforiche, sarà oggetto di monitoraggio prima e durante gli interventi, sia per quanto concerne la viabilità privata, sia per quanto concerne il flusso del trasporto pubblico.

Sulla base della reazione fisica del traffico e del monitoraggio, durante i tre mesi di prova si agirà, se del caso, anche su altri nodi viari, modificando i cicli semaforici degli incroci limitrofi a Piazza Castello.

I risultati dell’introduzione delle due nuove svolte saranno valutati in una fase intermedia e dopo i tre mesi di prova, così da misurarne l’impatto e decidere per il proseguimento. Se durante la fase di prova si dovessero verificare grossi disagi, si potrà stralciare una delle modifiche o interrompere l’operazione.

I costi per l’introduzione in prova delle due modifiche ammontano a CHF 183'000.-. Il Municipio coinvolgerà il Consiglio comunale in occasione della seduta sul conto consuntivo 2019.

PVP-Piano della viabilità del Polo luganese

Il PVP-Piano della viabilità del Polo luganese è stato introdotto nel 2012 per accompagnare la messa in esercizio della galleria Vedeggio-Cassarate e ha contemplato misure di mobilità nell’ambito della mobilitazione stradale, del trasporto pubblico, della mobilità lenta (percorsi ciclabili e mobilità pedonale) e dello stazionamento (posteggi), tenendo conto del loro inserimento nel contesto urbanistico della regione.