Manor si riorganizza e chiude tre negozi

Manor si riorganizza e chiude tre negozi

Gennaio 10, 2020 - 14:12
Posted in:

Manor ha comunicato che chiuderà i supermercati di Liestal e Delémont e il grande magazzino di Bachenbülach. 

Manor ha deciso di chiudere due supermercati e un grande magazzino. Ciò dovrebbe comportare per un'ottantina i collaboratori, tra cui anche quadri, la perdita del posto di lavoro. Alcune notizie in tal senso erano circolate questa mattina ed ora un comunicato stampa di Manor ha spiegato che "le mutevoli esigenze dei clienti e il comportamento dei consumatori in evoluzione devono essere messi al centro dell’attenzione, ancora più di quanto fatto sinora. Entro i prossimi cinque anni, la quota di acquisti online aumenterà in modo significativo". Pertanto "Manor intende interrompere l’attività di due dei suoi 31 supermercati ed è già in trattativa con la concorrenza per trovare un successore". Inoltre "il grande magazzino di Bachenbülach viene chiuso".
 
Secondo il ceo di Manor Jérôme Gilg, "il cambiamento nel commercio al dettaglio procede a grandi passi. Digitalizzazione è al contempo sinonimo di opportunità e di sfida, in egual misura. Per stare al passo con la transizione da commercio stazionario a commercio online, dobbiamo continuare ad accelerare la trasformazione in corso e investire costantemente nella digitalizzazione".
 
"Al fine di ampliare ulteriormente i servizi omnicanale definiti nella strategia", si legge nel comunicato, "quest’anno l’azienda creerà oltre 30 nuovi posti di lavoro nel solo settore dell’infrastruttura digitale e IT. Manor ha già introdotto un nuovo sistema di casse e un nuovo sistema ERP di gestione delle merci e ha investito in questo progetto complessivamente 50 milioni di franchi svizzeri".
 
"I supermercati e i ristoranti conservano la loro importanza strategica
Per fornire i mezzi per il processo di trasformazione e allo stesso tempo aprire nuove opportunità di crescita, Manor ha analizzato attentamente la rete di filiali. L’affluenza, l’andamento del fatturato, la situazione a livello di concorrenza e la posizione sono stati confrontati con le potenzialità del mercato e con i necessari investimenti in beni e servizi. In stretta consultazione con il Consiglio di amministrazione, la Direzione ha quindi deciso di trovare una soluzione di successione per i supermercati di Liestal e Delémont".
 
"Il segmento dei supermercati e dei ristoranti rimane un importante pilastro di Manor. Anche quest’anno, l’azienda investirà 15 milioni di franchi nei supermercati esistenti quali Morges, Losanna, Sierre, Sion e Vevey. Inoltre, nei prossimi anni sorgeranno nuovi punti vendita nel settore gastronomia e convenience".
 
"Soprattutto nei nostri supermercati, dobbiamo raggiungere una certa dimensione critica per poterli gestire con profitto senza compromettere i nostri standard di qualità", afferma Jérôme Gilg: "Manor rimane sinonimo di alimenti di alta qualità, freschi, locali e da produzione sostenibile. Nei nostri supermercati, ogni pane viene fatto a mano con ingredienti biologici e cotto sul posto. I nostri clienti apprezzano anche i nostri banchi serviti di formaggi, pesce e carne. Qui non scendiamo a compromessi. I tagli comunicati oggi contribuiranno a migliorare la redditività. Dobbiamo concentrare tutti i nostri sforzi sulla crescita senza perdere di vista i costi".
 
"Il grande magazzino di Bachenbülach viene chiuso
Il grande magazzino di Bachenbülach viene chiuso, in quanto l’affluenza di visitatori nell’area industriale di Bülach è insufficiente per gestire la sede in modo redditizio a lungo termine. Inoltre, quest’anno Manor deve compensare una perdita finanziaria importante dovuta alla chiusura involontaria del flagship store sulla Bahnhofstrasse di Zurigo. La chiusura a Bachenbülach è prevista per la fine di aprile 2020. La decisione riguarda 27 collaboratori di Manor. Manor farà tutto ciò che è in suo potere per garantire che i collaboratori interessati abbiano la possibilità di continuare a lavorare all’interno del gruppo Manor o sul mercato del lavoro regionale. Un piano sociale è in fase di elaborazione."
 
"Struttura organizzativa per la vendita al dettaglio più efficiente
Due anni fa, Manor ha iniziato a raggruppare i singoli grandi magazzini. Entro la fine di gennaio, i nostri 60 grandi magazzini verranno raggruppati in 28 unità di vendita, ognuna delle quali sarà gestita da uno store director. Questo concetto ha dato prova di buoni risultati nella pratica e viene ora applicato in modo generalizzato. Di conseguenza, la struttura dirigenziale nell’area dei grandi magazzini viene semplificata e orientata alle future esigenze di un grande magazzino omnichannel. Una dozzina di direttori di grandi magazzini e circa 40 altri collaboratori sono interessati dalla decisione. Le funzioni incentrate sul cliente rimangono invariate, affinché l’azienda possa continuare a offrire ai propri clienti un’esperienza d’acquisto speciale con una consulenza di prima classe."