Mattino. Col Fischio più soldi a Solari

Mattino. Col Fischio più soldi a Solari

Agosto 25, 2019 - 07:44
Posted in:

Dal 21 luglio il Mattino della Domenica era in vacanza. Oggi è tornata e fa un po' la "Festa" al presidente del Festival di Locarno, Marco Solari

Dopo più di un mese Il Mattino della Domenica è tornato. In questa edizione, dopo la vacanza di Quadri & Co, il domenicale di via Monte Boglia attacca il Festival di Locarno e il suo presidente, in più articoli. A pagina 3, a firma MDD (Mattino della Domenica) e col titolo "Ancora più soldi al Pardo? col fischio" la testata diretta da Lorenzo Quadri scrive:" E se qualcuno si immagina che la Lega sarà disposta a pompare il già pingue credito del Festival del film solo perché una sua esponente è entrata nel CdA di detta manifestazione, si sbaglia di grosso!". Il messaggio è sufficentemente chiaro. L'entrata l'anno scorso di Roberta Pantani nel Cda del Festival non garantisce a quest'ultimo il sostegno della Lega a possibili sussidi maggiorati.
Non solo. Il Mattino chiede un baratto: se si vogliono dare più soldi al Festival si chiuda la Ticino Film Commission.
Tranne che qualche riga più sotto si ribadisce la linea dura, quando scrive:"Noi invece diciamo che la Ticino film Commission va chiusa, e che il credito per il Pardo rimane quello che è!
Chiaro il messaggio, o ci vuole un disegno?"
A fianco a questo articolo poi c'è una "Chicca" che a proposito del Premio Bonny che ha preso Solari poco giorno, si augurano che il suo ammontare (100 milafrs) venga devoluto alle casse del Festival. Ma anche il candidato al Consiglio degli Stati, Battista Ghiggia a pagina 14 attacca Marco Solari per il Premio Bonny, con il trafiletto "Quando svanisce ogni pudore".
Ora vedremo se in Gran Consiglio i parlamentari leghisti approveranno l'aumento di sussidi al Festival di Locarno o se seguiranno la linea del Mattino. Quello che sembra certo è che in ogni caso difficilmente la Lega promuoverà un referendum contro l'aumento dei finanziamenti pubblici al Festival.