Merkel crolla anche a Berlino

Merkel crolla anche a Berlino

Settembre 18, 2016 - 18:59
Posted in:

I primi exit poll escludono un'altra Grosse Koalition nella capitale tedesca. La CDU scenderebbe al 18%, mentre la SPD resterebbe il primo partito. AFD supererebbe il 12%, riuscendo a entrare nel parlamento. 

Stando ai primi exit poll sul voto nella città-regione di Berlino, non sarà più possibile il proseguo della cosiddetta Grosse Koalition, nonostante la CDU dovrebbe rimanere il secondo partito, dietro ai socialdemocratici della SPD, partito del sindaco Michael Müller. Lo spauracchio del risultato emerso nel Meclemburgo-Pomerania (con il sorpasso dell'AFD), pertanto, è stato scacciato, ma per il partito della cancelliera Angela Merkel si tratta comunque di un risultato molto negativo.
 
La SPD perderebbe più del 5%, rispetto al 2011, ma rimarrebbe ugualmente la prima forza politica, con il 23%. Dietro vi sarebbe la CDU, che dovrebbe perdere circa il 6%, attestandosi al 18%. Seguono, invece, i Verdi con il 16,5% (-1%) e la Linke, che guadagna voti e sale al 15,5%. L'AFD, infine, raggiunge il 12,5%, riuscendo per la prima volta a conquistare dei seggi a Berlino.
 
CDU e SPD, pertanto, non conquisterebbe abbastanza voti per poter governare ancora in coalizione. Va però considerato che Müller aveva già escluso tale possibilità, in quanto sarebbe intenzionato a spostare la capitale tedesca maggiormente a sinistra, costruendo una coalizione con Verdi e Linke.
 
Per Merkel e il suo partito, l'esclusione dal governo della capitale tedesca sarebbe un colpo traumatico, anche in considerazione del fatto che la CDU farebbe registrare il peggior risultato della sua storia.
 
L'affluenza, invece, è in crescita. Dal 60,2% del 2011, infatti, si è passati al 67,3%.