Michele Fazioli e Thomas Mann a passeggio sulla montagna incantata

Michele Fazioli e Thomas Mann a passeggio sulla montagna incantata

Giugno 06, 2020 - 06:01
Posted in:

Il 6 giugno del 1875, 145 anni fa, nacque lo scrittore tedesco Thomas Mann. Fu uno dei più importanti scrittori del Novecento, autore – tra le altre opere – dei romanzi I Buddenbrook: decadenza di una famiglia (1901), La montagna incantata (1924) e Doctor Faustus (1947), e dei racconti Il piccolo signor Friedmann (1897) e La morte a Venezia (1912), da cui è stato tratto il film Morte a Venezia (1971), di Luchino Visconti.

Nel 1929, Mann vinse il Premio Nobel per la letteratura. All’inizio degli anni Trenta, lo scrittore era molto noto e inviso al nascente regime hitleriano in Germania, soprattutto a causa delle critiche che Mann aveva rivolto ai legami tra il nazismo e l’arte tedesca. Nel 1933, con la salita al potere di Adolf Hitler, Mann è di fatto esiliato e si trasferisce prima in Francia, poi in Svizzera e infine negli Stati Uniti. Nel 1936, Mann perse addirittura la cittadinanza tedesca, toltagli dal regime a causa delle sue posizioni anti-naziste. Nel 1952 Mann tornò in Svizzera, a Zurigo, dove rimase fino alla sua morte, nel 1955.

Per ricordare Thomas Mann, in questa puntata di Amarcord vi proponiamo una recensione de La montagna incantata. Nel video, a parlare del romanzo è Michele Fazioli, volto molto noto della RSI e abilissimo presentatore di libri.

 

Buon fine settimana.

TM