Municipio di Bellinzona. Tigli del Viale Stazione: attenzione ai numeri e non solo

Municipio di Bellinzona. Tigli del Viale Stazione: attenzione ai numeri e non solo

Agosto 13, 2019 - 16:00
Posted in:

Riceviamo e pubblichiamo

“Petizione per i tigli del Viale della Stazione” e gestione del verde urbano in
Città: attenzione ai numeri ma non solo
 

Il Municipio, rappresentato dal proprio Sindaco e dal sostituto Segretario comunale Luca
Tanner, ha il piacere di ricevere oggi a Palazzo civico la petizione a sostegno dei tigli di Viale
Stazione.

In merito al tema sollevato e, più in generale, a quello della gestione del “verde” e del
patrimonio arboreo, osserva quanto segue:

− il “verde” e, in genere, “il patrimonio arboreo” sta a cuore a tutti, certamente anche al
Municipio di Bellinzona.

− Si osserva tra l’altro che, solo dall’inizio di quest’anno, la Città ha messo a dimora 85
nuovi alberi a medio e alto fusto (nuovi in quanto aggiuntivi e non sostitutivi di altri)
di cui 30 nel quartiere di Giubiasco e 28 nel quartiere di Bellinzona: si tratta di querce,
aceri, cedri, ecc.;

− questo dato non comprende gli alberi recentemente messi a dimora nel Parco urbano,
nella parte bassa del Viale della Stazione (una cinquantina) e, in genere, delle piante
sostitutive di altre.

− È però anche necessario osservare come il numero di alberi da solo non è tutto! Il
vero tema, anche complesso, è la gestione che comprende pure la cura, manutenzione,
sostituzione, e anche taglio (quando necessario) delle piante esistenti; ma anche la
messa a dimora corretta, nei giusti punti con i giusti spazi per la crescita; in un
contesto molto urbanizzato occorre che il sistema radicale non venga pregiudicato e al
contempo non intralci sottostrutture, come canalizzazioni, condotte per l’acqua, cavi
della corrente, ecc.

− La nuova Città di Bellinzona si è dotata del Servizio verde urbano che si occupa proprio
del tema della gestione del verde e dei parchi gioco. Certo si è ancora all’inizio, ma
questa è la direzione. Nel corso dell’anno – è al momento in fase di approntamento –verrà introdotto un nuovo sistema informatico (GIS) che, tra altre cose, consentirà il
monitoraggio e la gestione più razionale, puntuale e tempestiva anche del patrimonio
arboreo. È parte del processo di completamento dell’aggregazione e di
consolidamento dell’amministrazione.

− Per quanto riguarda il Viale della Stazione, il Municipio ha più volte affermato
pubblicamente, da ultimo ancora nel mese di ottobre 2017, nell’ambito della
presentazione del Messaggio municipale sul preventivo 2018 (pag. 9-10), che era sua
intenzione procedere alla valorizzazione della parte media e alta del Viale della
Stazione  con la realizzazione di una “zona di incontro” a precedenza pedonale
con panchine e alberi, sia per dare coerenza con quanto già fatto nella parte bassa (e
che ha palesemente incontrato il favore della popolazione) e con la realizzazione della
nuova piazza antistante la Stazione FFS ed il nodo intermodale, sia anche per dare
riscontro ai non pochi commercianti che lamentavano il fatto di considerarsi
“dimenticati” rispetto all’attenzione urbanistica riservata ai loro colleghi della parte
bassa.

− Il Municipio esprime massimo rispetto e comprensione per i sostenitori della
petizione a favore degli esistenti tigli della parte alta del Viale Stazione e ribadisce il
proprio impegno per assicurare una Città che, nel proprio progetto di sviluppo, tenga
conto della necessità di disporre di superfici verdi e alberature adeguate (in questo
senso anche, ma non solo, il nuovo parco urbano, il progetto di parco fluviale, ed i
numerosi viali alberati). Ribadisce altresì che, allo stato delle cose, non vi è ancora un
progetto e che non sono ancora state prese decisioni sulla parte alta di Viale Stazione.

Una volta in possesso del progetto per la parte media e alta e, prima di licenziare
eventuali messaggi, sarà avviata una fase di discussione e, eventualmente, anche
essere valutati scenari alternativi così da potere poi prendere decisioni, con cognizione
di causa, sulla scorta di progetti e visioni concrete nonché dati attendibili.

In generale è volontà del Municipio fare in modo che la gente possa continuare a vivere in
Centro e si vuole che torni a farlo in misura crescente in futuro, per cui le scelte dovranno
tenere conto di questo obiettivo e garantire la qualità di vita anche della parte storica della
nostra Città. È convinzione del Municipio che questo desiderio, che sta diventando un vero e
proprio progetto, grazie anche agli studi in corso in collaborazione con Espace Suisse
nell’ambito della strategia di valorizzazione del centro storico, goda di un’ampia condivisione.
Un progetto di cui è parte integrante l’attenzione e la cura del verde urbano.

IL MUNICIPIO