Non solo gas di scarico: la metà degli inquinanti viene da gomme, freni e asfalto

Non solo gas di scarico: la metà degli inquinanti viene da gomme, freni e asfalto

Gennaio 28, 2019 - 17:38

È la conclusione a cui è giunto una revisione di 99 studi internazionali.

Circa la metà delle sostanze inquinanti prodotte dal traffico stradale non provengono dai gasi di scarico, ma dalle micropolveri prodotte dall'usura di pneumatici, asfalto e freni. È questa la conclusione abbastanza sorprendente a cui è giunta una revisione di 99 studi internazionali, che a breve sarà pubblicata sul Bollettino dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, coordinata da Fulvio Amato, ricercatore del Consejo Superior de Investigaciones Cientificas di Barcellona. 
I risultati sono stati resi noti in occasione del seminario internazionale 'RespiraMi 3: Air Pollution and our Health', in corso a Milano, come riferisce Repubblica. 
Gli esperti avvisano che la polvere prodotta dall'usura di queste componenti dei veicoli e dell'asfalto è altrettanto dannosa che i gas di scarico, perché contiene sostanze tossiche e cancerogene,  in grado di causare malattie cardiovascolari e respiratorie. 
"Il tubo di scappamento degli autoveicoli incide per il 50% nella produzione delle polveri sottili da traffico, ma l'usura soprattutto dei freni, asfalto e pneumatici influisce per il restante 50%", spiega a Repubblica Sergio Harari, direttore Unità Operativa di Pneumologia Ospedale San Giuseppe di Milano, "perché si producono microscopici frammenti di metalli, minerali e gomma che poi si disperdono nell'aria e vengono inalati. Solo di recente si è iniziato a comprendere la tossicità di queste fonti, fino ad oggi, sottovalutate". In particolare a rischio sarebbero i più piccoli, in quanto si trovano ad un altezza più vicina al terreno, dove si concentrano queste particelle, e gli anziani, che hanno un sistema respiratorio più indebolito.