Pardo 2019. Corea del Sud: tra modernità e tradizione.

Pardo 2019. Corea del Sud: tra modernità e tradizione.

Agosto 15, 2019 - 14:05

Locarno Festival. Concorso internazionale 2019. Già a Locarno nel 2014 con Sanda (Alive), il regista Park Jung-bum presenta a Locarno  Pa-go (Height of The Wave), suo terzo lungometraggio.

La giovane Yea-eun è accudita, ma anche maltrattata, dagli abitanti di una piccola isola, dopo che è rimasta sola perché il mare ha portato via i suoi genitori.
Una poliziotta, appena arrivata sull’isola, intuisce i maltrattamenti subiti dalla ragazza e decide di condurre un’indagine che scatenerà il panico tra gli abitanti, terrorizzati che possano venire alla luce le loro meschinità, i loro piccoli segreti.
 
Pa-go mette in scena il lento degrado dei valori morali di questa piccola comunità: in bilico tra l’essere solleticati da un certa prosperità economica grazie a un progetto turistico che si dovrebbe realizzare sull’isola e il legame con tradizioni arcaiche non per forza edificanti, le uniche anime pure sono le due ragazzine che nella solitudine dell’emarginazione consolidano un rapporto di amicizia e solidarietà.
 
Il film, anche se si lascia vedere, non approfondisce alcuni aspetti, come ad esempio il conflitto interiore vissuto dalla poliziotta: rappresentante della legge efficiente e accorta, ma divorziata e in contrasto con la figlia.
Inoltre non si contestualizza né si approfondisce il decadimento morale della comunità, quindi è difficile per lo spettatore entrare davvero nella vicenda narrata.