Parigi. I gilet gialli si “tingono di nero” e si trasformano in black bloc. Greenpeace non può manifestare

Parigi. I gilet gialli si “tingono di nero” e si trasformano in black bloc. Greenpeace non può manifestare

Settembre 21, 2019 - 17:55
Posted in:

I gilet gialli sabotano pure i cortei per il clima. Greenpeace e Giovani per il clima invitano i loro manifestanti ad andarsene a casa, perché “non esistono le condizioni per una marcia non violenta “.

Oggi a Parigi erano in programma tre manifestazioni: una per il clima; una contro la riforma delle pensioni; è una per il 45esimo appuntamento dei gilet gialli, senza dimenticare che oggi era la giornata del patrimonio (culturale), giornata ricca di iniziative culturali, fra cui l’apertura al pubblico dell’Eliseo.
Questo pomeriggio la polizia ha aperto le danze con i primi lacrimogeni sugli Champs-Élysées per disperdere gruppi di gilet gialli che volevano avvicinarsi ai cortei delle altre due manifestazioni, che percorrevano zone vietate ai gilet gialli.
Parigi è blindata: infatti sono stati dispiegati più di 7’500 agenti delle forze dell’ordine, che avevano il compito di tenere separate le tre manifestazioni. 
Obiettivo non completamente riuscito: black bloc/gilet gialli sono entrati nel corteo per il clima, tanto da spingere Greenpeace e Youth for Climate (organizzatore della manifestazione di oggi a Parigi per i cambiamenti climatici) a invitare i propri sostenitori ad abbandonare la manifestazione indetta da loro, al fine di “evitare rischi” e limitare gli incidenti, che si stanno verificando nella capitale francese. Greenpeace su Twitter ha scritto che non esistono le condizioni per una marcia non violenta e Youth for Climate ha invitato i propri manifestanti a tornarsene a casa.