Perdita miliardiaria per la BNS, salvi i dividendi

Perdita miliardiaria per la BNS, salvi i dividendi

Gennaio 09, 2019 - 09:47
Posted in:

La BNS chiude l'anno con una perdita di 15 miliardi di franchi, ma le riserve consentono di versare ugualmente 2 miliardi a Confederazione e Cantoni.

La Banca Nazionale Svizzera (BNS) chiude in perdita il 2018, con una perdita di esercizio preventivata di 15 miliardi di franchi. Lo ha comunicato oggi la stessa BNS. La banca nazionale distribuirà comunque a Confederazione e Cantoni un importo di 2 miliardi di franchi grazie alle riserve accumulate negli scorsi anni, per un terzo alla Confederazione e per due terzi ai Cantoni.

Il risultato è dovuto alla perdita sulle posizioni in valuta estera, che è ammontata a circa 16 miliardi di franchi, spiega la Bns. Sulle disponibilità in oro è risultata una minusvalenza di 0,3 miliardi di franchi, mentre il risultato sulle posizioni in franchi si è attestato a 2 miliardi di franchi.

"L’importo attribuito agli accantonamenti per le riserve monetarie ammonterà a circa 5,4 miliardi di franchi", spiega la Bns. "Tenuto conto dell’attuale riserva per future ripartizioni pari a 67,3 miliardi di franchi, risulta un utile di bilancio di circa 47 miliardi di franchi, che consente di versare agli azionisti il dividendo unitario massimo di 15 franchi previsto dalla legge e di assegnare 1 miliardo di franchi alla Confederazione e ai Cantoni a titolo di distribuzione dell’utile. Alla Confederazione e ai Cantoni spetta inoltre un a distribuzione aggiuntiva di 1 miliardo di franchi poiché la riserva per future ripartizioni dopo la destinazione dell’utile supera il valore di 20 miliardi di franchi".

Il rapporto dettagliato sul risultato di esercizio con i dati definitivi sarà pubblicato il 4 marzo 2019, mentre il Rapporto di gestione sarà disponibile il 21 marzo 2019.