Petrobras: due aziende svizzere sotto inchiesta nel "terremoto" che ha sconvolto il Brasile

Petrobras: due aziende svizzere sotto inchiesta nel "terremoto" che ha sconvolto il Brasile

Dicembre 06, 2018 - 09:13
Posted in:

Glencore e Vitol risutano indagate in Brasile nell'ambito della vicenda Petrobras.

Vi sono anche due società svizzere fra quelle oggetto di un'inchiesta aperta dalla magistratura brasiliana sullo scandalo corruzione Petrobras. Glencore e Vitol, con sede in Svizzera, sono accusate dai magistrati brasiliani di aver pagato tangenti a dipendenti del gruppo brasiliano Petrobras, al centro della vicenda di corruzione che ha portato alla caduta dell'ex presidente brasiliano Lula e attualmente al centro di un'inchiesta per corruzione. Il ministero pubblico brasiliano sospetta che "grandi società (di intermediazione e commercio) di petrolio e suoi derivati" abbiano pagato ai dipendenti del gruppo almeno 31 milioni di dollari fra il 2009 e il 2014, inc ambio di vantaggi sui prezzi dei prodotti. "Tra le aziende sotto inchiesta figurano Vitol (con sede a Ginevra), Trafigura (Paesi Bassi) e Glencore (con sede a Zugo)", spiega il ministero pubblico del Brasile in un comunicato. "Si sospetta che tra il 2011 e il 2014, queste società abbiano effettuato pagamenti a intermediari e dipendenti Petrobras per rispettivamente un valore di 5,1 milioni, 6,1 milioni e 4,1 milioni di dollari". Dall'avvio delle indagini su Petrobras nel 2014 decine di politici e imprenditori sono già finiti in manette.