Pietro Martinelli. La Svizzera rischia di rimanere tagliata fuori dall’Europa?

Pietro Martinelli. La Svizzera rischia di rimanere tagliata fuori dall’Europa?

Novembre 07, 2019 - 14:46
Posted in:

Pietro Martinelli, consigliere di Stato dal 1987 al 1999, nel 1999 fu anche candidato per il Partito socialista al Consiglio degli Stati. In quella campagna elettorale si posizionò terzo, alle spalle di Filippo Lombardi (alla sua prima corsa per il Consiglio degli Stati) e Dick Marty, che vennero eletti. 
Martinelli era presente ieri a un dibattito organizzato dal Ps di Lugano fra la candidata agli Stati del Ps Marina Carobbio e il candidato Udc Marco Chiesa. 
Intervenendo dal pubblico a fine dibattito, Martinelli ha sollevato un problema fondamentale riguardante lo sviluppo infrastrutturale della Svizzera, un tema di cui in questa campagna elettorale, non si è molto parlato, nonostante la sua importanza. 
Rivolgendosi all’Udc Marco Chiesa, ha fatto presente che, nell’ambito delle negoziazioni con l’Unione europea, se la Svizzera perderà la sua centralità quale asse fondamentale per il traffico fra il nord e il sud e l’est e l’ovest dell’Europa, anche il suo potere negoziale ne risentirà. 
Il problema, secondo Martinelli, è proprio che le infrastrutture previste dal progetto Alptransit, si sono arenate e mancano ancora importanti parti del progetto originale. Anche in un momento in cui il costo del denaro è sotto lo zero (e dunque l’ideale per fare investimenti) il completamento di Alptransit non sembra essere fra le priorità della politica nazionale.