"Processo per contagio da epatite C, sempre più chiaro che EOC cerchi di arrivare alla prescrizione"

"Processo per contagio da epatite C, sempre più chiaro che EOC cerchi di arrivare alla prescrizione"

Gennaio 16, 2020 - 14:32
Posted in:

Riceviamo e pubblichiamo. Interpellanza del gruppo Mps-Pop-Indipendenti in Gran Consiglio. 

Lo scorso 16 luglio 2019 il Gruppo MPS-POP-Indipendenti aveva interrogato il Consiglio di Stato in relazione alla strategia ostruzionista adottata dagli organi dirigenti dell’EOC in relazione al processo per contagio da epatite C.
Nella sostanza gli organi dirigenti dell’EOC, sostenuti dall’avvocato Molo, cercano con tutti i mezzi di arrivare alla prescrizione dell’accusa.
 
L’ultima pensata dell’EOC, ossia di chiedere la ricusa del Giudice Quadri, è stata respinta dal Tribunale Federale. Tribunale Federale che conferma la tesi della strategia d’ostruzione. Secondo il Tribunale Federale la richiesta dell’EOC (di ricusare il giudice Quadri) era manifestamente tardiva e quindi irricevibile.
 
Ora il Giudice Quadri potrà allestire ed intimare alle parti la motivazione della sentenza con cui ha condannato l’EOC al pagamento di una multa di 60'000 franchi per lesioni colpose per carenze organizzative.
 
Lo scorso 6 novembre 2019 il CdS nel rispondere alle domande contenute nella nostra interrogazione, come di consueto, non è entrato nel merito delle stesse. Ad esempio alla nostra domanda se condivideva la valutazione che il comportamento tenuto dall’EOC in sede processuale fosse stato poco rispetto e consono ad un’istituzione pubblica non rispondeva, nascondendosi dietro al fatto che i giudici della Corte di appello e di revisione penale avevano comunqueaccolto la domanda di ricusa del Giudice Quadri.
 
La decisione del Tribunale Federale spazza via questa debole argomentazione del CdS. Inoltre il Gran Consiglio in occasione del rinnovo del Consiglio d’Amministrazione dell’EOC ha dato un segnale chiaro della sua insoddisfazione verso i suoi membri. Ricordiamo che il presidente Sanvido ha raccolto unicamente 31 voti ed il candidato PLRT Bersani 27. Di conseguenza si chiede di esprimersi nel merito della nostra domanda:
 

1. Il CdS condivide la valutazione del gruppo MPS-POP-Indipendenti che il comportamento tenuto dall’EOC in sede processuale, chiedendo l’annullamento del processo e la ricusa del Giudice Siro Quadri, sia poco rispettoso e consono a un’istituzione pubblica?
 
Nella nostra interrogazione segnalavamo inoltre che dagli articoli di cronaca del processo si è potuto leggere che il legale dell’EOC ha segnalato che “il medico cantonale non ha dato alcuna direttiva all’EOC, dopo i fatti e non ha obbligato l’EOC a tracciare le prese venose” (La Regione 11 luglio 2019). Chiedevamo di conseguenza se ciò corrispondeva al vero e quali provvedimenti fossero stati intrapresi; e se gli stessi fossero stati trasformati in norme (leggi o regolamenti). Anche a questa domanda non abbiamo ricevuto risposta. Siamo di conseguenza costretti a ripresentare la domanda:
 

2. Quanto affermato dal legale EOC corrisponde al vero? Vi sono state delle modifiche di norme legislative o di regolamenti?
 
 
 
 
Per il Gruppo MPS-POP-Indipendenti
Matteo Pronzini, Simona Arigoni, Angelica Lepori