Ps di Lugano in assemblea. Altra “notizia bomba” in arrivo

Ps di Lugano in assemblea. Altra “notizia bomba” in arrivo

Gennaio 08, 2020 - 00:06
Posted in:

Ieri nella nostra sezione internazionale abbiamo dato la notizia, riportata sui media italiani, delle motivazioni della sentenza di condanna dei genitori dell'ex premier italiano Matteo Renzi (vedi qui). Quando il "Fonzie" di Firenze era ancora inquilino di Palazzo Chigi e la Magistratura si era già mossa sulle attività dei suoi genitori, era andato in pellegrinaggio su tutti i media, televisivi e non, nel dire che il tutto si sarebbe "sgonfiato" entro breve, facendo passare l'inchiesta come una "bufala" per indebolirlo politicamente. Chissà se ora il buon Renzi chiederà scusa per aver accusato la Magistratura di avere fini politici?
 
Comunque ora Matteo potrà "star sereno" per il suo futuro politico.
 
Ieri inoltre, visto che non vogliamo parlare solo di Lugano noi, vi abbiamo anticipato nella nostra rubrica Wow la lista della sinistra in un Comune minore, Balerna, una volta "roccaforte" della sinistra e in cui oggi, dopo diversi anni, la sinistra torna a presentarsi in una sola lista (vedi qui). 
 
Ma oggi, 8 gennaio, è caratterizzato da due importanti eventi, entrambi luganesi: l'assemblea del Ps di Lugano e la riunione dell'Ufficio presidenziale del Ppd. 
 
Per la prima, ovvero l'assemblea del Ps, i giochi sono fatti. La granconsigliera Simona Buri sarà fuori dalla lista, nonostante un anno fa all'elezione in Gran Consiglio nella Città di Lugano prese più del doppio dei voti di Mattea David. Ieri abbiamo interpellato Nicola Schoenenberger, leader dei verdi luganesi, che ci ha smentito un veto da parte di quest'ultimi verso candidati forti del Ps (vedi qui). D'altronde è abbastanza chiaro il disegno che si sta delineando in casa socialista: portare in Consiglio comunale Aurelio Sargenti in modo tale che quest'ultimo, come giovane promessa del Ps, possa subentrare alla presidenza della sezione di Raoul Ghisletta, permettendo a quest'ultimo di andare a fare il capogruppo (o viceversa, Sargenti capogruppo e Ghisletta un altro giro di "valzer" alla presidenza). 
 
Dopo la nostra anticipazione sulla non ricandidatura di Michele Bertini ci stiamo prendendo gusto con le "notizie bomba" e oggi ve ne daremo una riguardante l'Ufficio presidenziale del Ppd. 
 
Intanto oggi vi proporremo anche un "Botta e risposta" sugli scenari futuri nel mondo della pubblicità con la realtà aumentata e in serata una video-intervista sul futuro dell'associazione "Giù le mani dalle Officine" con il suo fondatore Gianni Frizzo, leader dello storico sciopero del 2008.