Quanto inquina la nostra vita digitale?

Quanto inquina la nostra vita digitale?

Gennaio 14, 2021 - 13:05

Secondo alcune proiezioni i consumi energetici legati alla digitalizzazione sono destinati a crescere esponenzialmente nei prossimi anni. Già oggi incidono per il 2% delle emissioni mondiali. 

Quanto incide la nostra vita digitale sulle emissioni di CO2? In questa fase pandemica molte attività si sono trasferite nel mondo digitale: dal telelavoro, agli acquisti, passando per il maggior utilizzo di contenuti in streaming e alle video conferenze. Nella rubrica “Data Room” sul Corriere della Sera la giornalista Milena Gabbanelli dedica un interessante approfondimento al tema, evidenziando come il progressivo sviluppo della digitalizzazione sia ad oggi tutt’altro che a impatto zero. Esso incide ovviamente sui consumi energetici: elettricità che se non prodotta tramite fonti rinnovabili contribuisce alle emissioni, che sono in costante aumento. Nel 2008 le tecnologie digitali utilizzate nelle trasmissione, ricezione ed elaborazione di dati e informazioni (ICT) hanno contribuito al 2% delle emissioni globali di CO2, percentuale passata al 3,7% nel 2020. Lo studio  “Assessing ICT global emissions footprint” ipotizza che nel 2040 il settore ICT raggiungerà il 14% delle emissioni globali.

Già oggi le emissioni del mondo digitale equivalgono a quelle di principali Paesi per emissioni. Ad esempio, spiga l’articolo, l’impatto energetico di un video di 10 minuti in alta definizione guardato in streaming equivale a quello forno elettrico da 2'000 W a piena potenza per 3 minuti. Nel computo infatti rientrano sia i consumi dell’apparecchio, ma anche quelli dell’infrastruttura digitale necessaria alla trasmissione, composti “da fibre ottiche, routers, satelliti, cavi sul fondo dell’oceano, sterminati centri di elaborazione pieni di computer, che necessita di colossali quantità di energia e sistemi di raffreddamento”. Lo sviluppo di tecnologie come il cloud, l’intelligenza artificiale, le criptomonete, sono destinate ad aumentare enormemente questi consumi.