In quarantena crescono gli upload di video porno amatoriali

In quarantena crescono gli upload di video porno amatoriali

Aprile 06, 2020 - 07:12

Sarà la noia della quarantena? Sarà la necessità di guadagnare qualche soldo? In marzo sono cresciuti i numeri dei filmati amatoriali sui siti pornografici.

Ai tempi del COVID-19, tra quarantene, lockdown e pochissime uscite dalle mura domestiche, il porno sembrerebbe impazzare. E fino a qui nulla di inimmaginabile. A colpire, però, è il fatto che non siano in crescita soltanto le visite dei siti pornografici, ma anche gli upload di video amatoriali, sulle varie piattaforme.

 

Secondo quanto riportato da Business Insider, infatti, nel mese di marzo sia su Youporn sia su Pornhub il caricamento dei video amatoriali sarebbe cresciuto di circa il 30%. In termini assoluti, ciò vuol dire che – nel mondo – ci sono circa 150mila utenti che lo scorso mese hanno deciso di pubblicare le proprie performance sessuali. Considerando che i vari siti pagano un quantitativo a visita (come su Youtube) e che la pandemia sta causando problemi economici per molte persone, non è da escludere che tra gli aspiranti divi dell'hard ci sia chi sta provando a reinventarsi professionalmente.

 

«C'è chi l'amore lo fa per noia, chi se lo sceglie per professione...» cantava Fabrizio De André.