Rodolfo Pulino. "Disagi e problemi negli stabili gestiti dalla GIpI SA: cosa facciamo?"

Rodolfo Pulino. "Disagi e problemi negli stabili gestiti dalla GIpI SA: cosa facciamo?"

Gennaio 15, 2020 - 17:07
Posted in:

Riceviamo e pubblichiamo. 

Onorevole Signor Sindaco,
Onorevoli Municipali,
avvalendoci della facoltà concessa dalla LOC e dal Regolamento Comunale presentiamo la seguente
 
 
Interpellanza
Disagi e problemi negli stabili gestiti dalla GIpI SA: cosa facciamo?
Negli ultimi anni i fatti di cronaca hanno portato spesso alla luce situazioni di disagio in stabili e appartamenti gestiti dalla GiPI SA, la società anonima di proprietà della Cassa Pensioni di Lugano. Tra ascensori rotti e fermi per diversi mesi e situazioni di disagio e di lunghe attese nell’affrontare le problematiche segnalate sembrerebbe proprio dilagare un grande malcontento tra le inquiline e gli inquilini. Da ultimi, i disagi in Via Industria a Pregassona in uno stabile, sempre di proprietà della Cassa Pensioni di Lugano, in cui nove ascensori creano problemi agli inquilini, tra cui diversi anziani e una malata di sclerosi multipla.

In data 31 dicembre 2020 scadrà il mandato di gestione immobiliare assegnato alla Cassa Pensioni di Lugano (trasferito con risoluzione municipale del 28 marzo 2018 alla nuova GIpI SA) pertanto, a meno di un anno dalla scadenza del suddetto mandato, viene legittimo porsi alcune domande su quello che sarà il futuro della gestione immobiliare cittadina e dei rapporti tra la Città di Lugano e la GIpI SA.
Infatti, nonostante il mandato in scadenza e nonostante non ci sia ancora chiarezza su quello che accadrà successivamente, risulta inoltre ancora pendente il messaggio municipale No. 10215 concernente la concessione di un credito di franchi 10'990'000.-- per gli interventi di ristrutturazione e di manutenzione degli immobili di reddito della Città di Lugano per gli anni 2019-2026.

Pertanto interpelliamo il municipio per sapere:

  1. Il municipio si ritiene soddisfatto del lavoro svolto dalla GIpI SA dall’inizio della propria attività ad oggi? Ritiene vi siano stati dei cambiamenti sostanziali rispetto la gestione precedente a carico della Cassa Pensioni della Città di Lugano?
  2. A seguito delle diverse problematiche emerse il municipio ha valutato la possibilità di revocare il mandato alla GIpI SA?
  3. In caso contrario il municipio ha valutato altre opzioni al fine di eliminare i disagi e i problemi evidenziati negli ultimi tempi? 
  4. Cosa se ne pensa il municipio di attivarsi per invitare e sollecitare la GIpI SA a dare un indennizzo o un abbuono di parte dell’affitto a tutte le/gli inquiline/i dello stabile di Via Industria a Pregassona come d’altronde già avvenuto lo scorso settembre per le/gli inquiline/i di Via Beltramina?
  5. Il municipio ha già valutato o sta già valutando come procedere in vista della scadenza del mandato alla GIpI SA? In caso affermativo come intende procedere?
  6. Come valuta il municipio la possibilità che la Città di Lugano gestisca autonomamente gli immobili a reddito di sua proprietà?
  7. Cosa ne pensa il Municipio del ruolo del signor Milo Piccoli che ha svolto al contempo tre funzioni, e cioè quella di funzionario della città di Lugano, quella di rappresentante in seno al consiglio di amministrazione della cassa pensioni e quella di presidente della Gipi SA?
  8. Questo triplo ruolo era conforme alle regole del ROD? Il Municipio permette anche ad altri dipendenti della città di essere presidenti di società private?
  9. Il ruolo all'interno della cassa pensioni (in rappresentanza dei dipendenti) è ancora giustificato nonostante la cessazione del rapporto di lavoro tra Milo Piccoli e la città?

Vi ringraziamo per l’attenzione e cogliamo l’occasione per salutarvi cordialmente,

Rodolfo Pulino
Boris Bignasca
Andrea  Sanvido
Lega dei Ticinesi