Sarà il più grande scandalo di molestie sessuali di tutti i tempi?

Sarà il più grande scandalo di molestie sessuali di tutti i tempi?

Agosto 06, 2019 - 12:48
Posted in:

Lo scandalo Epstein, fatto di molestie sessuali e di traffico di minori, travolge il mondo finanziario e politico degli USA. 

Il ricco finanziere Jeffrey Epstein è stato colpito da un grave scandalo nel 2005. Allora, una donna lo aveva denunciato, accusando Epstein di aver portato la propria figliastra quattordicenne e altre due ragazze, nella propria villa di Palm Beach (Florida). Le ragazze sembra avessero ricevuto 300 dollari, per spogliarsi e per massaggiare Epstein. Nel corso delle indagini, le autorità hanno identificato cinque presunte vittime e hanno scoperto - nel corso della perquisizione della casa dell'accusato - diverse foto delle ragazzine. Quanto emerso dalle indagini condotte allora, è un sistema di sfruttamento sessuale, che portava le ragazze adescate da Epstein, a reclutare nuove giovani. Ad accomunare le giovani vittime è la loro situazione finanziaria precaria: provengono tutte da orfanotrofi o da contesti famigliari disagiati. Tra il 2001 e il 2006, come emerge da un'indagine condotta dal Miami Herald, 80 donne hanno affermato di essere state molestate sessualmente da Epstein. Il 30 giugno del 2008, il miliardario si è dichiarato colpevole di istigazione alla prostituzione di minori e di istigazione criminale alla prostituzione, venendo condannato a 18 mesi di carcere (di cui 5 poi tramutati in arresti domiciliari) e iscritto nel registro dei molestatori sessuali della Florida. 
 
Nel 2016, però, emersero nuovi e inquietanti particolari, che coinvolgono non soltanto Epstein, ma anche altri importanti personaggi pubblici. Una donna, infatti, raccontò di essere stata violentata all'età di 13 anni (era il 1994) dall'attuale presidente degli USA, Donald Trump. Il fatto, pare fosse accaduto a una festa, tenutasi nella casa di Manhattan di Epstein. La denuncia venne ritirata poco prima del giorno delle ultime elezioni presidenziali statunitensi, da cui Trump uscì vincitore. L'anno precedente, invece, un'altra donna dichiarò di essere stata obbligata da Epstein, ad avere rapporti sessuali con il principe Andrea (secondogenito della regina del Regno Unito, Elisabetta II) e con il noto avvocato e commentatore politico statunitense Alan Dershowitz.
 
L'ultimo capitolo di questa sporca storia è l'arresto di Epstein, dello scorso 6 luglio, all'aeroporto di Teterboro (New Jersey). Due giorni dopo, Epstein è stato incriminato da un tribunale di New York, per traffico sessuale e associazione a delinquere finalizzata al traffico sessuale. Tra il 2002 e il 2005, infatti, il miliardario amico di Trump avrebbe abusato di ragazze tra i 14 e i 17 anni, sia nella sua villa di Palm Beach sia in quella di Manhattan. Tra i fatti giudicati a New York, molti non riguardano vicende già considerate nel corso delle precedenti indagini, avvenute in Florida. Ora, Epstein rischia fino a 45 anni di carcere. 
 
Ad essere preoccupati, però, sono anche i molti presunti complici noti: dal già citato Trump; all'ex presidente statunitense Bill Clinton (già coinvolto nello scandalo del Sexgate) e frequentatore di Epstein; sino a Les Wexner, CEO di L Brands (casa madre di Victoria's Secret). Nel frattempo, Epstein - in attesa di processo - è stato spostato dalla sua cella di New York in ospedale (in quanto era stato trovato ferito), dove continua a dichiararsi innocente.
 
Intanto, quello che potrebbe diventare il più grande scandalo di molestie sessuali di tutti i tempi, continua ad avere scarsissima risonanza alle nostre latitudini.