Schedature: c’era una volta in Svizzera…

Schedature: c’era una volta in Svizzera…

Schedature: c’era una volta in Svizzera…

Novembre 22, 2019 - 16:05
Posted in:

Il 22 novembre 1989 prese avvio il cosiddetto Fischenaffäre, ovvero lo scandalo delle schedature, redatte dalla polizia politica e dal controspionaggio. Esattamente 30 anni fa, infatti, vennero scoperti circa 900'000 dossier, relativi a cittadini e organizzazioni (prevalentemente di sinistra), tra cui anche molti ticinesi. Si stima che circa un cittadino su sette, venne messo sotto controllo.
 
L’esistenza di queste schedature venne alla luce grazie al lavoro della Commissione parlamentare d’inchiesta (di cui faceva parte anche l’allora Consigliere nazionale socialista Werner Carobbio, padre di Marina Carobbio, neo-eletta al Consiglio degli Stati), incaricata di indagare sul caso che portò alle dimissioni della Consigliera federale Elisabeth Kopp.
 
Kopp aveva abusato della propria posizione in seno al Consiglio federale, per avvisare il marito – l’avvocato Hans Werner Kopp – circa un’indagine concernente il riciclaggio, tra i cui sospettati vi era un’azienda nel cui Consiglio di amministrazione sedeva proprio l’avvocato Kopp. Al centro della bufera, vi fu una telefonata della ministra, con la quale invitava il marito a rassegnare le dimissioni, prima di essere travolto da uno scandalo.
 
I sospetti, però, non si limitarono solamente al Dipartimento federale di giustizia e polizia. In un secondo momento - con una nuova Commissione parlamentare d’inchiesta, costituita nel 1990 - venne condotta un’indagine anche per il Dipartimento federale della difesa. Da questa nuova inchiesta emersero l’esistenza della P-26 (un esercito non ufficiale) e della P-27 (un’unità dedita alla raccolta di informazioni riservate), coinvolte nelle operazioni europee di stay-behind.
 
In questa puntata di Amarcord, vi proponiamo proprio un approfondimento su stay-behind, ovvero una segreta rete militare, nata durante la Guerra Fredda e guidata dalla NATO, pronta a entrare in azione, nel caso di un’invasione dei paesi del Patto di Varsavia.
 
Nel video proposto, un documentario di “La storia siamo noi”, della Rai.