Simona Buri - "Rapporti fra soldi pubblici e campagna elettorale"

Simona Buri - "Rapporti fra soldi pubblici e campagna elettorale"

Settembre 23, 2019 - 09:18
Posted in:

Riceviamo e pubblichiamo. La granconsigliera socialista Simona Buri interroga il Consiglio di Stato in merito all'esposizione da parte della Fondazione Opera Charitas di Sonvico di uno striscione elettorale del candidato al Consiglio degli Stati Battista Ghiggia.

Il 17 settembre scorso è apparso sui media un articolo che denuncia l’esposizione, da parte della Fondazione Opera Charitas di Sonvico che gestisce l’omonima casa per anziani, di alcuni striscioni che sostengono e invitano a votare alle prossime elezioni federali il candidato alla camera alta Battista Ghiggia. Attualmente, Ghiggia presiede la Fondazione, facendo le veci del Vescovo di Lugano Monsignor Valerio Lazzeri.
 
Chiedo pertanto al Consiglio di Stato:
 
1.
A) La Fondazione Opera Charitas è stata o è sussidiata da parte del Cantone? Se sì, in che misura e per quali motivi/prestazioni?
B) La Fondazione Opera Charitas ha ricevuto mandati di prestazione da parte del Cantone? Se sì, in che misura e per quali motivi/prestazioni?
 
2)
A) Per l’esposizione di questo tipo di striscioni è necessaria un’autorizzazione/permesso?
B) Se sì, vi è una tassa da pagare?
C) Se sì, qual è l’organo competente?
D) Se sì, nel caso specifico è stata rilasciata? Se vi è una tassa da pagare, la stessa è stata saldata?
E) Se è stata rilasciata un’autorizzazione/permesso, l’attuale disposizione degli striscioni rispetta quanto prescritto dal titolo rilasciato dall’organo competente?
F) Se sì, per quale motivo è stata rilasciata?
G) Se no, per quale motivo non è stata rilasciata?
 
3)
A) Come valuta il lodevole Consiglio di Stato il fatto che una struttura parasanitaria di rilievo pubblico e che riceve sussidi e/o benefici di mandati di prestazione si esponga in modo netto a favore di una candidata o un candidato e/o una lista alle prossime elezioni federali?
B) Vi sono altri casi analoghi su parcelle di enti sussidiati e/o beneficiari di mandati di prestazione?
C) Il Cantone che misure attua per far si che strutture sussidiate e/o beneficiari di mandati di prestazione non svolgano campagna elettorale per nessun candidato?
D) Che misure attua il Cantone per verificare se, ne direttamente ne indirettamente, le società, le fondazioni, le associazioni e gli enti che usufruiscono di sussidi e/o mandati di prestazione partecipino alla campagna elettorale facendo propaganda per candidate o candidati e/o liste?
 
 
 
Distinti saluti,
 
Simona Buri
Deputata per il Partito Socialista