Tornerà “Ticino infinito”? Ecco chi potrebbe essere la donna in lista per il Plr

Tornerà “Ticino infinito”? Ecco chi potrebbe essere la donna in lista per il Plr

Maggio 16, 2019 - 10:53
Posted in:

I rumors danno per quasi certa la presenza sulla lista per il Consiglio nazionale del Plr della granconsigliera mendrisiense Natalia Ferrara.

Ce ne si era quasi dimenticati di quella che è stata la più grande e massiccia campagna elettorale per il Consiglio di Stato del 2015 (e il buon Raffaele De Rosa a livello di mezzi investiti è ancora molto dietro a quel primato), ma sembrerebbe che nei prossimi mesi ci sarà una seconda edizione di quel "Ticino infinito" che non portò bene alla candidata del 2015 al Consiglio di Stato del Plr, Natalia Ferrara Micocci (in questo quadriennio ha dimezzato il cognome, ma non è escluso che prossimamente torni ad averlo doppio). Infatti subito dopo l'8 aprile, a risultati per il Gran Consiglio scrutinati, la granconsigliera Plr mendrisiense si è attivata per far sapere ai vertici del suo partito il suo forte interesse per la sua candidatura al Consiglio nazionale (dove per il Plr si libererà un posto, visto che uno dei due attuali consiglieri nazionali, Rocco Cattaneo, o più probabilmente Giovanni Merlini, figurerà sulla lista per il Consiglio degli Stati).
Dunque visto il posto che si libera alla Camera Bassa, la granconsigliera Natalia Ferrara sembrerebbe che sia molto allettata dall'idea di andare a occupare quel seggio, forte anche del risultato per il Parlamento cantonale, che almeno in apparenza sembrerebbe buono (ma un'analisi un po' più approfondita del voto per il Gran Consiglio ci dice che l'esponente liberale non ha "sfondato" in casa sua, ossia nel Plr, ma che in suo soccorso sono arrivati voti esterni, probabilmente soprattutto da Comunione e liberazione di Luigi Mattei, ma anche da quelle frange della sinistra carobbiana, soprattutto nel Bellinzonese e dintorni). Proprio per il risultato ottenuto per il Gran Consiglio Natalia Ferrara ha preteso un posto in Commissione della Gestione (che nella scorsa legislatura gli era stato precluso, preferendole Alex Farinelli e Nicola Pini), rinunciando alla commissione più importante per una "sindacalista", ovvero la Commissione Economia e Lavoro.
A breve il Plr deciderà sulla lista per il Consiglio nazionale, ma i rumors dicono che la deputata mendrisiense è certa di potervi figurare.
Bisognerà vedere se vi sarà una seconda donna (o perché no una terza) e in questo caso il nome quasi sicuramente sarà quello di Karin Valenzano Rossi, attuale capogruppo in Consiglio comunale del Plr a Lugano (e il terzo nome potrebbe essere quello della granconsigliera, egregiamente rieletta, dirigente di Economie Suisse, Alessandra Gianella).

 
 
 
 
 
 
 

n.f.