Verdi a "gamba tesa". La trappola dei contagi

Verdi a "gamba tesa". La trappola dei contagi

Febbraio 18, 2021 - 22:55
Posted in:

I ristoratori si arrabbiano (ovvio)... e pure i Verdi (un po' meno). Scienza à la carte? 

I Verdi “entrano a gamba tesa” contro il presidente di GastroTicino Massimo Suter, accusandolo di diffondere “fake news” e “aizzare i ristoratori” perché ha detto che non vi sono prove scientifiche inconfutabili che giustificano la chiusura di bar e ristoranti. Oltre a citare “letteratura scientifica costellata di studi sull’importante ruolo della ristorazione nella diffusione del virus”, magari la consigliera nazionale Greta Gysin, autrice della dura presa di posizione, potrebbe anche chiedere al Consiglio federale perché in Svizzera dopo un anno di pandemia l’87% dei contagi è di origine incerta (e comunque bar e ristoranti figurano fra i luoghi di contagio meno frequenti). 

 

 

*********

 

Ma siamo ancora qui a parlare di contagi? Circa 50% dei morti in Ticino nelle case anziani. 97% dei decessi in Svizzera over 60 e circa il 60% degli ospedalizzati (con grande preponderanza degli over 80). Degli ospedalizzati solo il 13% non aveva malattie preesistenti rilevanti. Eppure in Ticino si è iniziato prima a parlare di riaprire le visite nelle case anziani che i bar e i ristoranti. Nel frattempo ci si è attardati prima sul potenziamento della capacità degli ospdali e ora sui vaccini. Altra domanda per il Consiglio federale (anche per il Consiglio di Stato nel caso degli ospedali).

 

 

*********

 

I Verdi sono l’unico partito, probabilmente negli ultimi decenni, che è riuscito ad intercettare in massa un elettorato giovane, grazie alla Greta (quella svedese) e al Movimento sciopero per il clima. Anche prima avevano un elettorato più giovane di quello, ad esempio, del PS. E a occhio pure meno dipendenti pubblici. Non siamo certi che uscire a “gamba tesa” contro i ristoranti e i bar che chiedono di poter riaprire per sostenere la linea chiusurista sia una gran “genialata”.

 

 

**********

 

Ma per fortuna arriva il vaccino (anche se con qualche ritardo). Si sono vaccinati gli ospiti delle case anziani, ora gli over 85 e poi a scendere le altre fasce di età anziane. Poi chi ha patologie pregresse. E poi tutti gli altri? Perché? La recente diatriba Quadri-MPS ha risollevato una questione che continua a tornarci poco. Si dice che il vaccino è efficace nel prevenire lo sviluppo della malattia, ma che non vi sarebbero prove scientifiche che esso impedisca a chicchessia di essere contagioso (dunque in teoria una persona vaccinata po’ prendere il virus, non svilupperà i sintomi ma sarà lo stesso contagioso). E allora perché tutti parlano di vaccinare tutta la popolazione e si progettano passaporti vaccinali? 

 

 

franniga