Voltaire. I contagi e gli ospedali

Voltaire. I contagi e gli ospedali

Novembre 21, 2021 - 14:21
Posted in:

Domenica 21 novembre. Il 21 novembre del 1694 nasce il filosofo francese Voltaire, uno dei padri dell’illuminismo. Anche il pittore belga René Magritte è nato il 21 novembre, del 1898.

Il 21 novembre del 1877 Thomas Edison annuncia l’invenzione del fonografo, apparecchio in grado di registrare suoni. Il 21 novembre del 1905 Albert Einstein pubblica sugli Annalen der Physik la Teoria della relatività ristretta.

In questi giorni nei media svizzeri a tenere banco sono soprattutto gli annunci di nuove misure contro la pandemia introdotte in seguito all’aumento dei contagi in vari paesi (ma i tamponi non erano inaffidabili?) e le conseguenti proteste (in Olanda particolarmente dure).

Si parla anche del numero di posti in cure intense in vista di una possibile/probabile nuova ondata in Svizzera. A quanto pare il “ministro della sanità” si è “lasciato scappare” un invito ai Cantoni a potenziare la capacità ospedaliera. Come riferito da 20Minuten ciò ha mandato su tutte le furie l’associazione degli infermieri specializzati di San Gallo e i due Appenzelli, che dice che il personale è già a pieno ritmo. Ma come? Si sono pure ridotti ulteriormente i posti in cure intense rispetto a solo un anno fa e ora non si possono più aumentare? Va anche detto che Berset, per ovvi motivi, a una settimana dalla votazione sulla legge Covid, ha probabilmente ritenuto che non era il caso di comunicare nuove misure restrittive (come invece pare chiedere l’associazione). Vedremo invece quante simpatie toglierà all’iniziativa cure infermieristiche, pure in votazione la prossima domenica, la presa di posizione di degli infermieri.

In Ticino invece a tenere banco sono le vicende riguardanti l'ex funzionario del Dss condannato per coazione sessuale e violenza carnale, al centro di un recente servizio di Falò, in cui le sue vittime hanno raccontato quanto accaduto, e che conferma i dubbi sulle possibile "coperture" ricevute nell'amministrazione. Sul fronte politico, sarà da vedere se quanto emerge dal servizio, porterà il Parlamento a rivedere la sua decisione di non istituire una Commissione parlamentare d'inchiesta, bocciata dal Gran Consiglio (con ostentata soddisfazione in particolare di due deputate Plr) nel settembre del 2020.