Weekend lungo, fra preoccupati e spensierati

Weekend lungo, fra preoccupati e spensierati

Maggio 22, 2020 - 13:10
Posted in:

Venerdì 22 maggio. Per molti questo è già un weekend lungo, con Pentecoste ieri e il “ponte” di oggi. Viste le temperature decisamente calde di questi giorni, è quasi un preludio di estate.

Anche se probabilmente meno che negli scorsi anni, i turisti d’Oltralpe sono già arrivati in Ticino, dopo le vacanze di Pasqua, in cui erano stati invitati, a causa della pandemia, a restarmene a nord delle Alpi. Magari alla fine di questo weekend si potrà stilare un bilancio del responso delle persone alle indicazioni anti contagio, sul loro rispetto o meno, anche perché oramai l’opinione pubblica sembra divisa fra chi è preoccupato per la scarsa attenzione alla prevenzione (ad esempio sui mezzi pubblici, dove di mascherine de ne vedono davvero poche) e chi pensa che ormai il peggio sia passato.

Attualmente sul fronte dei contagi la situazione continua a vedere solo pochissimi casi di decessi e contagi al giorno. Nonostante ciò lo stato di necessità è stato prolungato dal Consiglio di Stato fino a fine giugno. Una scelta le cui ragioni rimangono da chiarire e che ha sorpreso alcuni (fra cui anche il presidente del Gran Consiglio Claudio Franscella, come ha dichiarato oggi a “la Regione”).

Intanto dal punto di vista sanitario si inizia a ragionare su come prepararsi ha una possibile seconda ondata (che alcuni temono possa arrivare in “concomitanza” con l’influenza stagionale. Negli scorsi giorni su questo punto abbiamo raccolto anche il parere del capo area medica dell’EOC Paolo Ferrari (vedi qui).