Wuhan ha dimenticato il lockdown: in migliaia in piscina per il festival di musica

Wuhan ha dimenticato il lockdown: in migliaia in piscina per il festival di musica

Agosto 18, 2020 - 06:02

La Città cinese di Whuan è stata per diverse settimane l’epicentro mondiale della pandemia di coronvirus, il luogo dove ha avuto origine, e il primo a vedersi confrontato con la drammatica propagazione del virus.

Sembra che ora Whuan si voglia lasciare alle spalle i “tempi bui”, per ritrovare quella normalità che conoscevamo prima dell’arrivo del covid. Forse con un po’ troppo entusiasmo. Perlomeno stando alle immagini diffuse dall’Afp (vedi qui), che giungono dal capoluogo della provincia di Hubei, più precisamente dal Maya Water Beach, un parco acquatico della città, letteralmente affollato da migliaia di persone in piscina, che ascoltano la musica di un dj, per un festival di musica elettronica. Niente mascherine e distanziamento sociale. Si tratta quasi unicamente di giovani, muniti di occhialini, costume da bagno e canotti.

Sarà che anche nell'autoritaria Cina, al pari dell'occidente, si fatica a "contenere" l'entusiasmo dei giovani che voglio ritornare alla vita normale?