Zeno, la psicanalisi e il romanzo di Italo Svevo

Zeno, la psicanalisi e il romanzo di Italo Svevo

Settembre 13, 2020 - 14:33
Posted in:

Oggi, 13 settembre, è l'anniversario della morte di Italo Svevo, scomparso nel 1928. Svevo, pseudonimo di Aron Hector Schmitz è stato uno scrittore e drammaturgo italiano, nonostante il suo nome non sia italofono. Svevo, infatti, nacque a Trieste nel 1861, durante la dominazione austriaca sulla città friulana.

L'attività letteraria di Svevo si compone di solamente tre romanzi (oltre che di molte favole e racconti brevi): Una vita (1892), Senilità (1898) e soprattutto La coscienza di Zeno (1923). 

L'ultimo romanzo di Svevo è la sua opera più importante, in particolar modo per essere il primo romanzo psicologico della letteratura italiana, influenzato dalle scoperte della psicoanalisi, da parte di Sigmund Freud. Il romanzo psicologico, infatti, si caratterizza per la presenza dei cosiddetti monologhi interiori.

In questa puntata di Amarcord, per ricordare Italo Svevo, vi proponiamo una puntata del vecchio programma Rai Nettuno, nella quale viene approfondito proprio La coscienza di Zeno.

 

TM